Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

tributi - tares

Responsabile di procedimento: Berti Clara

Uffici responsabili

Ufficio Tributi

Descrizione

La normativa in materia di smaltimento dei rifiuti ha subito ulteriori modifiche determinando da ultimo, con l’art. 5 comma 4-quater del D.L. n. 102/2013 convertito con modificazioni con legge n. 124 del 28.10.2013, che il Comune può continuare ad applicare per l’anno 2013 il regime impositivo dell’anno precedente e quindi la Tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) anziché la TARES.

Rimane tuttavia salva la maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni, dovuta allo Stato, di cui all’art. 14, comma 13, del DL n. 201/2011 convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011, nonché l’obbligo di copertura dei costi di gestione del servizio di smaltimento.

Su tale base normativa il Comune di Nettuno ha stabilito, con Delibera di Consiglio Comunale n. 50 del 28 novembre 2013, di procedere alla riscossione della quarta rata TARSU anno 2013, calcolata con le nuove tariffe approvate, a conguaglio delle tre rate già precedentemente inviate ed alla predisposizione del modello F24 per il versamento della maggiorazione standard dovuta allo STATO.

Per agevolare i contribuenti nell’adempimento tributario il pagamento della quarta rata viene suddiviso in due quote di pari valore, che dovranno essere versate la prima, entro il 16 dicembre 2013 e la seconda, entro il 28 febbraio 2014, fermo restando l’adempimento di legge al versamento della maggiorazione standard entro il 16 dicembre 2013.

L’avviso di scadenza che verrà recapitato presso i contribuenti contiene due bollettini di ccp ed un modello F24 precompilati:

  • Il primo bollettino con il 50% della quarta rata TARSU a saldo, con scadenza 16 dicembre 2013;
  • Il secondo bollettino con il 50% della quarta rata TARSU a saldo con scadenza 28 febbraio 2014;
  • Il modello F24 con la maggiorazione standard dovuta allo STATO per i servizi indivisibili con scadenza 16 dicembre 2013.

E’ inoltre possibile versare la sola tassa rifiuti tramite bonifico bancario intestato al Comune di Nettuno, IBAN IT50 T076 0103 2000 0009 6568 159, riportando nella causale di versamento i codici numerici indicati nel riquadro del dettaglio pagamenti oppure tramite pagamento diretto esclusivamente con bancomat (non in contanti) presso gli sportelli dell’Ufficio Tributi.

La maggiorazione standard deve essere versata (D.M. 14 maggio 2013) esclusivamente presso gli uffici postali o bancari con il modello F24 allegato oppure con bollettino di ccp unificato n. 1011136627 intestato “PAGAMENTO TARES” disponibile presso gli sportelli di Poste Italiane SpA.

Chi contattare

Altre strutture che si occupano del procedimento

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Non disponibile
Se non hai trovato i documenti o le informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria, puoi presentare istanza di accesso civico
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Viale Giacomo Matteotti, n. 37 - 00048 Nettuno (RM)
PEC protocollogenerale@pec.comune.nettuno.roma.it
Centralino +39.06.988891
P. IVA 01133581007
Linee guida di design per i servizi web della PA